Jump to content
Frankman

Italian Discussion Group

Recommended Posts

@MaxMi Ehh ho letto che sei in partenza ..solo invidia :D

@FULspeed  Aggiungo solo "due" parole in merito a Gotway. Le loro ruote a 67v si possono considerare stabili e affidabili, le loro prestazioni inimitabili.

La mia ruota definitiva è l'MCM4 ed è anche l'unica che ho importanto in stock. Di botte ne ha prese, tra auto che l'hanno colpita e clienti che hanno imparato facendola cadere ... danni 0 ..la considero indistruttibile :Dnon c'è radice, buca che lo spaventi ...la potenza e reattività motore mi ha sempre tirato fuori dai guai :D

Gli unici difetti che le potrei imputare è la mancanza di un faro e trolley integrato ...ma il prezzo me li fa dimenticare.

Della Gotway possiamo dire e pensare tutto il male che vogliamo  ... e concorderei 100% ( inutile ripetere le solite cose .. non fanno test, i tester sono i loro clienti , design spesso lascia a desiderare etc etc ).. ma possiamo dire anche che di certo sono gli innovatori del settore. La fetta di mercato che sono andati ad occupare fa gola ai competitor che per rubare terreno hanno/stanno cercando di far uscire modelli in grado di competere con i Gotway.

Nessun modello Gotway è adatto a rider che non conoscono i principi base di funzionamento del monoruota, ovvero che non san distinguere fra massima velocità del motore e massima velocita del mezzo con persona a carico. Gotway non pone limiti ... sta al cliente decidere se farsi male o meno :D

Come importatore ho sperato di vedere segni che mi indicassero che l'azienda in quanto tale potesse raggungere standard simili a quelli di aziende europee (non solo relativamente alla produzione dei mezzi),ma non ne ho avuti.... disaster :D

Il nuovo Tesla (un mcm4 fatto 16" e trolley integrato) mi attira ... peccato che sia "nuovo" :D

Share this post


Link to post
Share on other sites

E no, mio caro @MaxMi, io mi chiamo Armando Maria Gustavo Sansone di Campobianco detto "Barone Cornadure" e sono fatto di Sansonite e la Sansonite è praticamente indistruttibile!

Ho compiuto sessant'anni giusto ieri e sono l'ultimo degli Immortali!

  • Upvote 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
39 minutes ago, Berus said:

Le loro ruote a 67v si possono considerare stabili e affidabili

Io ho una 84v e devo dire che sono totalmente soddisfatto, non ho mai avuto il benché minimo problema in quasi 6 mesi e 1200Km. Il bello con la Gotway è di capitare su di un lotto buono, dato che ogni volta che modificano qualcosa (generalmente software, ma anche coll'hardware a volte...) aspettano di vedere se ai clienti capita qualcosa :blink: , per risolvere.

Il segreto sta' quindi nell'acquistare in un momento di stabilità, lontano da aggiornamenti o modifiche... ( si, ci vuole comunque anche una bella fetta di c..o!) 

Per il resto, se dici che la 67v ha delle buone prestazioni con la 84v devo essere MOOOLTO ragionevole. (ma é cosí difficile...:dribble:!)

Share this post


Link to post
Share on other sites
Posted (edited)

Capisco bene l'argomento "affezione al marchio" e "orgoglio del pioniere" @Berus (te lo dice un Mac user della prima ora che fa sempre più fatica ad assistere al lento declino di Apple), infatti Gotway è un marchio ancora molto diffuso dove il mercato degli EUC ha iniziato a svilupparsi prima, trovando una folta schiera di entusiasti per la sua iniziale best performance. Il che non vuol certo dire che il suo oggi non sia un buon prodotto; anzi, nonostante l'evidente ritardo nello sviluppo del design e della funzionalità, resiste molto bene, benché assediato da una concorrenza sempre più agguerrita e innovativa.

Però in una piazza tardiva come la nostra, le recenti criticità, che comunque ci sono state più o meno per tutti i modelli, soprattutto nelle prime serie (anche se secondo me alcuni marchi hanno gestito meglio il rapporto con la rete di distribuzione e assistenza), il minore appeal estetico (ma qui è questione di gusti), e non ultima l'incertezza normativa in rapporto all'entità dell'investimento, portano secondo me il cliente finale a valutare il marchio con minore entusiasmo e maggiore senso critico. Altrimenti non si spiega come da noi il 9bot 1E+, buona ruota di seconda generazione ma non al livello dell'ottimo MCM4 che tu citavi, sia stato un asso pigliatutto (o quasi), complice l'aggressiva e capillare politica commerciale (e qui si può scusare l'ignoranza del neofita), e la clientela che abbia voluto "evolversi" sia passata all'InMotion V8 senza investire maggiormente nella cruda performance che è sempre stata la bandiera di Gotway, e neppure nella maggiore sicurezza con cui si propone Kingsong. Anche perché marchi come Rockwheel oggi suggeriscono che "puoi avere di più a meno", non rinunciando comunque a nulla di più in termini di affidabilità, estetica, robustezza... 

Comunque l'Italia è un mercato ancora tutto in divenire, e proprio per questo la miopia delle politiche commerciali di questi marchi mi fa pensare che nessuno punti davvero al suo sviluppo; e che alla fine la nostra rischi di diventare, "finché legge non ci separi", una "piazza di smaltimento" di prodotti di fine serie...

Edited by MaxMi
  • Upvote 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

@MaxMi Precisiamo che Gotway non ha alcuna politca commerciale, credo non sappiano nemmeno cosa sia.

Visto come lavorano ( e non mi riferisco ai recenti problemi) in Italia nessuno si è accollato l'onere di diventare distributore ufficiale. Mentre gli altri marchi sono riusciti a trovare dei distributori.

Anche io sono stato attirato dal Rockwheel GT16 per via del design ... ma come azienda... diciamo che la loro storia è nota .. possono sempre sparire da un momento all'altro:Dcome controller  la mia impressione quando mi mandarono le foto ..non sò ..ma pensai che non era altro che la copia del gw a 67/84v ( del resto giravano voci che ci fosse apparentamento fra i due marchi una volta). Avevo pure pensato di chiedergli di mandarmi solo la shell:D

Il mercato Italiano è sì diverso (forse precedentemente "guastato" da Airwheel), ma è anche ovvio che la grande distribuzione / centri commerciali, grazie alla presenza di distributori ufficiali  Inmotion o 9bot ha proposto solo questi due marchi... e di recente a prezzi fortemente ribassati.(smaltimento come dici tu .. che vuol anche dire che prima ti son rimasti in magazzino).

Direttamente comunque nessuno dei marchi spinge commercialmente parlando.

Nel 2015/2016 comunque GW aveva avuto un bel balzo in avanti come quota di mercato (No IT) .. e questo ha dato la sveglia ai diretti concorrenti che son usciti tutti con nuovi modelli. lo stesso Jason ... noto rivenditore.. e da sempre ostile a GW .. ha cambiato rotta.

Comunque sia finche si trattava di vendere mcm4 v2 o acm16 ero certo di vendere un ottimo prodotto per rider esperti .... oltre no.

@FULspeed hehe non ho dubbi che la ruota vada ... ma restare lontano dai limiti garantisce sicurezza. Un cliente di recente ha voluto spingersi con mcm4v2 oltre i 35km/h  ... la prima gli è andata bene ..la seconda ancor più spinto ...inutile dire che finaccia ha fatto ...anche molto fortunato :D

Share this post


Link to post
Share on other sites
56 minutes ago, Berus said:

... possono sempre sparire da un momento all'altro

...avrei voluto dirlo io, ma non parlandone con reale cognizione di causa mi sembrava troppo osé :roflmao: Comunque era quello il senso quando dicevo che se proprio uno vuole il giocattolo, tanto vale prenderlo su aliexpress: male che vada, era solo una possibilità fra le tante, ma almeno a poco prezzo (si fa per dire) :D

Urka Armando Maria Gustavo Sansone di Campobianco detto @Barone Cornadure, e io che pensavo che in Terronia vi chiamaste tutti Carunchio :P. Ma rispondi anche a nomi brevi, che so....MIMMO? No perché con l'argento vivo che hai indosso, se ti vedo in giro a sfrecciare col KS16S, per fermarti faccio prima a mandarti dietro Willy il coyote :w00t2: .

Share this post


Link to post
Share on other sites
On 17/8/2017 at 5:22 PM, Frankman said:

 

@gianni, scusami però credo  non aver capito bene la tua domanda.

Mi riferivo al ricaricare a freddo: quanti minuti bisogna attendere per considerarsi in quello stato?

grazie

gianni

Share this post


Link to post
Share on other sites
Posted (edited)

@MaxMi

standard PLEV << cos’è?

grazie

gianni

 

Edited by gianni

Share this post


Link to post
Share on other sites
Posted (edited)
18 minutes ago, gianni said:

@MaxMi

standard PLEV << cos’è?

grazie

gianni

 

PLEV personal light electric vehicle.

Stanno cercando di definire uno standard accettabile e condiviso da sottoporre alla commissione UE per prevenire che il legislatore se ne esca con una regolamentazione bislacca... ma sono in ballo da quasi due anni e se tutto va bene i lavori introduttivi finiranno nel 2018...

NB: nessuna delle ruote attualmente in commercio soddisfa i requisiti minimi di questo standard

Edited by MaxMi

Share this post


Link to post
Share on other sites

@MaxMi

grazie molto chiaro

in effetti sta andando avanti da un po’ 

chissa ci riescano

gianni

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

La cosa singolare sta nel fatto che il nostro codice della strada parla di mezzi a 2 3 4 e varie ruote, ma non menziona mezzi a una sola ruota.

Quindi per il codice della strada noi non esistiamo e quindi siamo in una zona d'ombra. 

Di sequestro non si parla.

Cosa possono farci?

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Posted (edited)

Nella migliore delle ipotesi possono assimilare la ruota a un "acceleratore di andatura" ex art. 190 c.d.s. e elevarti una contravvenzione tutto sommato modesta.

Ma a Trento hanno assimilato un lento e docile hoverboard che andava su un marciapiede a 5 Km/h (già, mentre spingeva un passeggino... <_<) a un ciclomotore, elevando al conducente una contravvenzione complessiva di 1200€ + confisca (non sequestro) del mezzo + 5 punti di patente. Potevano applicargli articoli diversi del CdS, dargli 200€ di multa, e di non portare il figlio a spasso con l'hoverboard se ne sarebbe ricordato lo stesso.

Pochi mesi prima la stessa Polizia municipale aveva contestato a un anziano pensionato, vittima di un ciclomotore che lo aveva travolto, a seguito del cui sinistro il poveretto si è anche fatto 3 mesi di ospedale, di circolare non con una bici servoassistita, ma con un ciclomotore, in quanto, accorsa per i rilievi, aveva notato che la ruota girava da sola senza lo stimolo della pedalata. E a nulla è valso far notare che il mezzo aveva comunque una batteria, una potenza, una velocità massima e presidi di sicurezza compatibili con quelli di una bici a pedalata servoassistita. Multona, e confisca del rottame. Inutile dire che la RC di controparte, che pure era in torto, ha avuto agio a sollevare obiezioni sul risarcimento del danno.

Se a Milano in una soleggiata domenica in cui c'era il blocco totale del traffico, sono stati capaci di multare un ciclista perché guidava, con la strada deserta, senza mani sul manubrio, o se nel Riminese pochi giorni fa hanno potuto multare una bici, ennesima vittima di un incidente, perché non aveva il campanello prescritto, allora tutto è possibile. La legge è legge e il buonsenso non sempre corre in aiuto. La logica dell'agente, se ritiene opportuno elevarti la contravvenzione è "io intanto te la faccio, se vuoi fai ricorso", ed anche per questo l'"elemento umano" al momento della contestazione è fondamentale :huh:. Purtroppo rispondere a un agente con la sicurezza di "essere nel giusto" non è quasi mai una buona strategia, anche in casi ben più acclarati.

Ho letto con attenzione la risposta del Comandante dei Vigili di Aosta data a @FULspeed (a proposito, grazie!): formalmente la previsione delle norme richiamate sembra omnicomprensiva di qualsiasi mezzo, anche a una sola ruota; ma ciò contrasta con quanto esplicitato tanto dalla lettera del CdS quanto dal Regolamento UE su ciò che può definirsi ciclomotore (del resto, al di là della nostra nota ministeriale che tutti conosciamo, la stessa Commissione UE aveva stabilito che il Segway, che pure ha un motore che va a più di 6 Km/h e due ruote, non era un ciclomotore). Forse a domanda il Comandante non ha potuto rispondere diversamente, anche se mi auguro che ad Aosta l'applicazione della norma sia improntata ad un rigore meno ottuso. Spero comunque che presto i GdP, quando finiranno il loro lungo sciopero, possano iniziare l'esame di questi casi valutando con maggiore lungimiranza, dato che possono decidere anche in via equitativa e non solo di stretto diritto, questa secondo me azzardata analogia fra mezzi molto diversi, con particolare riguardo alla limitata "invadenza" dei monoruota negli spazi pedonali e sulle ciclabili, e alla loro ridotta pericolosità. Ciò anche in rapporto agli obiettivi finali di sostenibilità del traffico nei grandi agglomerati urbani, in attesa che il legislatore prima o poi si decida a regolare la materia. Mi sembra comunque che non sia un caso che l'applicazione più severa della norma sia finita sui giornali proprio per la sua evidente abnormità in rapporto agli interessi tutelati, al punto di rasentare la vessazione.

Edited by MaxMi
  • Upvote 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Posted (edited)

L'overboard ha due ruote.

La bici ha due ruote e se togli la pedalata assistita e monti l'acceleratore diventa un motorino.

La contravvenzione sarebbe 25 euro ma io ho una sola ruota e non rientro nel codice della strada.

Ricorso immediato. 

Una sola ruota non esiste nel codice della strada.

Ricorso immediato.

Edited by Barone Cornadure

Share this post


Link to post
Share on other sites
Posted (edited)
On 7/7/2017 at 5:34 PM, FULspeed said:

Ciao a tutti, volevo inserirmi anch'io nella discussione sulla legalità dell'uso della monoruota in Italia.

Come sapete, io l'utilizzo in Francia, dove siamo molto più fortunati in quanto siamo definiti dei pedoni e quindi abbiamo l'autorizzazione di usarla sui marciapiedi (se poi ogni tanto facciamo una capatina in una pista ciclabile nessuno dice granché...:rolleyes:)

Volevo avere una risposta chiara da una polizia cittadina e così qualche tempo fa ho scritto una mail al comune di Aosta (di cui sono originario), luogo dove mi sarebbe piaciuto usare la ruota durante uno dei (rari!) periodi di vacanza che ancora mi capita di passarci.

 

Ecco la prima risposta (ad una semplice richiesta di poter usare la monoruota in cittá):

 

Buongiorno,

in merito alla richiesta di informazioni relativamente al mezzo di trasporto elettrico "monoruota", comunico che lo stesso è considerato dal CdS un "acceleratore di andatura" e che pertanto non ne è consentito l'uso in tutte le parti costituenti strada pubblica (quindi anche marciapiedi), ma solo all'interno delle proprietà private (art. 190 comma 8 e 9 CdS, sanzione di Euro 21.00 ai sensi dell'art. 190 comma 10 CdS). Inoltre, qualora la monoruota superi la velocità di 6 km/h,è considerato alla stregua di un ciclomotore per cui può circolare sulla pubblica via solo se targato ed assicurato ed il conducente deve essere munito almeno di patente categoria AM (ciclomotori).

Distinti saluti

Ispettore Capo di P. L.  (Segue firma)

 

Al che, non arrendendomi così rapidamente, ho replicato quanto segue (appropriandomi di vari scritti ed argomenti trattati anche su questo forum, che considero validi per sostenere la ns. causa)

 
La ringrazio della sua risposta, anche se purtroppo negativa, ma vorrei chiederle un’ulteriore valutazione a seguito di quanto ho potuto trovare nelle mie ricerche su questo argomento: Come esempio le vorrei citare il solo mezzo simile, che si basa sugli stessi principi di funzionamento della monoruota e che dispone di una sua normativa, il Segway. (utilizzato anche dalle polizie municipali di alcune citta italiane). La Circolare prot. N. 0026702 del 20/03/2007 del Ministero dei Trasporti, Dipartimento dei trasporti terrestri, comunica infatti che il Segway, per le proprie caratteristiche costruttive e di destinazione d’uso, non rientra tra gli acceleratori di andatura di cui ai commi 8 e 9 dell’art. 190 del CdS, in quanto è un mezzo non funzionante a propulsione esclusivamente muscolare (esattamente come la monoruota). La circolare precisa inoltre che può circolare su marciapiedi, aree pedonali e piste ciclabili, nel rispetto delle normative diffusamente spiegate nella circolare.
Avrei trovato anche delle interessanti obiezioni a voler considerare la monoruota alla stregua di un ciclomotore, in quanto a leggere attentamente la direttiva 92/61/CEE del Consiglio, del 30 giugno 1992,  relativa all'omologazione dei veicoli, questa parla chiaramente di veicoli a motore a “2 o 3 ruote…”, non comprendendo quindi, in senso strettamente legale, il suddetto mezzo…

 

Segue la risposta:

 

La circolare ministeriale da lei citata, se pur utilizzata dai vari costruttori di questi mezzi per pubblicizzarli come utilizzabili su strada pubblica, non supera quello che è il dettame del codice della strada per cui, a tutti gli effetti, per il CdS il suo monoruota è considerato a tutti gli effetti un acceleratore di andatura. Come da lei già indicato nella richiesta di informazione, il suo veicolo non essendo classificato (al pari dello Segway e di altri mezzi analoghi) tra i veicoli omologati per la circolazione su strada pubblica per cui non posso -e me ne rammarico anch'io, mi creda- che confermare quanto già indicato.

Il paragone con il ciclomotore -pur giustamente improprio- era per chiarire che, per il codice della strada italiano, qualunque veicolo con propulsione elettrica che non coadiuva la motricità derivante dalla propulsione umana è da questi paragonato ad un veicolo e pertanto, per poter essere utilizzato sulla strada, necessita possedere tutti i requisiti indispensabili (luci, targa, avvisatore acustico, ecc.), a meno che non rientri nella casistica della potenza inferiore ad un kw e che sviluppi una velocità massima pari a sei km/h, per cui sarebbe considerato come un "giocattolo" e potrebbe circolare -ma solo sui marciapiedi o nelle zone pedonali (da non confondere con le zone a traffico limitato, ove comunque è presente traffico veicolare) purché la circolazione pedonale non sia intensa. Ad esempio, la cosiddetta bicicletta a "pedalata assistita" per essere considerata una bicicletta a tutti gli effetti non deve disporre di acceleratore al manubrio che la trasforma in un ciclomotore. Pur nella consapevolezza di non averle dato le notizie che sperava ricevere -ma nulla ne posso- le porgo nuovamente distinti saluti.

 

Al che, ho (almeno per ora) definitivamente sotterrato l'idea di portare la ruota nelle mie valli natie...:crying:

 

Ecco leggi bene. Sono d'accordo con te ma è sempre importante rendersi conto che siamo pionieri del mezzo...anche normativamente parlando! ;)

Ancora grazie a @FULspeed per il prezioso contributo.

NB: sottilizzare sul discorso due ruote o una sola secondo me non è utile in prospettiva. Il numero delle ruote è un argomento facile da eccepire per ritenere valida l'applicazione analogica della norma: mia mamma fuma ma non è una locomotiva! :D

Mi sembra più utile che l'argomento si concentri su norme ulteriori rispetto a quelle citate, espresse o desumibili, e sulla focalizzazione dell'applicazione analogica sull'intrinseca natura dei mezzi a prescindere dalle ruote (hoverboard o monoruota che siano).

Edited by MaxMi
  • Upvote 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

@Barone Cornadure

La questione .. 1 ruota .. non individuato dalla legge piaceva anche a me,

..purtroppo tutto ciò che non è normato o individuato dalla legge non può circolare ... va usato in spazi privati. Diciamo che se vai a 5km/h possono considerarlo giocattolo e quindi ci puoi circolare (o almeno cosi ho interpretato io )

Share this post


Link to post
Share on other sites

Dei carabinieri che ho incontrato, considerano l'EUC un acceleratore di andatura.

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 minute ago, fabio70mi said:

Dei carabinieri che ho incontrato, considerano l'EUC un acceleratore di andatura.

Tutto sommato il male minore ;)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Lui non è un giudice, non può interpretare le leggi. Le può solo applicare. Questa è solo una copia di quello che c'è in Germania. Poi per il plev se viene fuori che ci vuole patente, assicurazione e targa non gli compra nessuno ed è inutile

Share this post


Link to post
Share on other sites

Poi ci sono paesi che hanno già normato come il belgio e il Lussemburgo e credo che il plev sia solo una norma quadro

Share this post


Link to post
Share on other sites

Berus racconta di uno che con l'MCM4 (e ruota da 14!) ha forzato piu' volte oltre 35 all'ora, Cornadure dice che col V8 che va oltre i 30 all'ora lo forza sempre, in pochi post 2 esempi che indicano che evidentemente la ruota definitiva deve poter andare di piu' di 35. Per questo il Ks16S mi preoccupa in quanto non soddisferebbe a pieno il capriccio della velocita', io ho gia' speso in poco piu' di un anno quasi 1000 euro di ruote, se ne devo spendere altre 1000 che siano per la spesa definitiva (almeno nelle intenzioni)

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Posted (edited)
31 minutes ago, LEO_LEO said:

Berus racconta di uno che con l'MCM4 (e ruota da 14!) ha forzato piu' volte oltre 35 all'ora, Cornadure dice che col V8 che va oltre i 30 all'ora lo forza sempre, in pochi post 2 esempi che indicano che evidentemente la ruota definitiva deve poter andare di piu' di 35. Per questo il Ks16S mi preoccupa in quanto non soddisferebbe a pieno il capriccio della velocita', io ho gia' speso in poco piu' di un anno quasi 1000 euro di ruote, se ne devo spendere altre 1000 che siano per la spesa definitiva (almeno nelle intenzioni)

 

Non concordo sul fatto che la ruota definitiva debba andare a 35 e oltre. Personalmente oltre 25/27 con mcm4v2 mai provato ..sapendo che rischio di caduta si avvicinava al 90%-100%. Con l'Msuper ho in effetti provato l'ebrezza dei 35 :D ..ma ero ben al di sotto dei suoi limiti.

Direi più che altro che ci sono persone che vogliono correre con le ruote oltre il necessario.

Parliamo di accelleratori di andatura ? ...più di 25 non di dovrebbero andare. .. in tema di mobilità urbana ..(no tax)

Poi c'è chi non ha paura di cadere perchè è fatto di acciaio e altri metalli resistenti e ha una forte propensione "sportiva" ; allora dovrebbe sfruttare i mezzi a tali velocità fuori da ambito urbano/cittadino  .. dovrebbe essere una categoria a parte.(targa bollo ...tasse)

Edited by Berus
  • Upvote 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Posted (edited)
1 hour ago, Luca Morello said:

Lui non è un giudice, non può interpretare le leggi. Le può solo applicare. Questa è solo una copia di quello che c'è in Germania. Poi per il plev se viene fuori che ci vuole patente, assicurazione e targa non gli compra nessuno ed è inutile

Se i vigili applicassero la legge così com'è adesso, nessuno di noi sarebbe qui a parlarne; e non direi certo che siano passibili di omissione perché non ci multano, semplicemente per una questione di buon senso (certo, priva di consistenza giuridica), e finché l'uso di questi mezzi non diventi molesto per chi ha a tutti gli effetti diritto di muoversi (questo sì), fanno finta di niente. Così come, uno che oggi va in giro col monoruota, sapendo di essere di fatto privo di assicurazione e comunque in torto in caso di collisione con un pedone o anche un automobilista distratto, sa di doversi muovere con una soglia di prudenza molto maggiore di quanto non gli consentirebbe essere a bordo di un mezzo lecito. Fatta salva ovviamente ogni altra considerazione che riguarda la pelle...

1 hour ago, Luca Morello said:

Poi ci sono paesi che hanno già normato come il belgio e il Lussemburgo e credo che il plev sia solo una norma quadro

Se come in Belgio mi mettono il limite a 18 all'ora ma il mezzo è lecito e assicurabile, per uso cittadino io ci sto (ma so di essere in minoranza). Il PLEV no è nemmeno una norma, è una definizione degli standard di sicurezza condivisi per poter definire questi mezzi come non pericolosi, ed evitare che prima o poi il legislatore demonizzi senza cognizione di causa l'oggetto anziché sanzionare le condotte pericolose per sé e per gli altri.

50 minutes ago, LEO_LEO said:

Berus racconta di uno che con l'MCM4 (e ruota da 14!) ha forzato piu' volte oltre 35 all'ora, Cornadure dice che col V8 che va oltre i 30 all'ora lo forza sempre, in pochi post 2 esempi che indicano che evidentemente la ruota definitiva deve poter andare di piu' di 35. Per questo il Ks16S mi preoccupa in quanto non soddisferebbe a pieno il capriccio della velocita', io ho gia' speso in poco piu' di un anno quasi 1000 euro di ruote, se ne devo spendere altre 1000 che siano per la spesa definitiva (almeno nelle intenzioni)

 

Tutto si può fare, un tempo c'era anche chi si faceva sparare col cannone ed oggi chi si butta col bunjee jumping per provare l'ebbrezza del brivido. Io condivido con piacere e spesso partecipo dell'entusiasmo degli altri anche per attività che non pratico, e reciprocamente faccio con le attività che pratico io. Mi sta pure un po' stretto che uno Stato che non pensa alle esigenze primarie del cittadino, magari si preoccupi poi, paternalisticamente, dell'incolumità fisica del singolo che consapevolmente decide di andare a 40 all'ora su una ruota da 800W. Ci vuole consapevolezza su costi, rischi e benefici, e soprattutto non fare questo calcolo senza l'oste (che poi è il pedone o il ciclista con cui condividi il marciapiede o la ciclabile). Sono le basi della convivenza civile. Alzare l'asticella ogni volta un po' (in fondo questi mezzi hanno tre anni di vita e all'inizio andavano a 10 all'ora, tutti volevano un po' di più...ma non tanto...) secondo me farà implodere il settore in una normativa esageratamente cauta, se non totalmente repressiva. Sui forum ho più volte letto utenti scrivere che non sarebbero andati mai oltre i 30 all'ora, e dopo sei mesi, acquistato il GT16, scrivere che comunque non andranno mai oltre i 45... Le ruote possono anche essere sempre più potenti e affidabili, ma le leggi della fisica e la composizione del tessuto connettivo sono sempre le stesse... :facepalm:

15 minutes ago, Berus said:

Non concordo sul fatto che la ruota definitiva debba andare a 35 e oltre. Personalmente oltre 25/27 con mcm4v2 mai provato ..sapendo che rischio di caduta si avvicinava al 90%-100%. Con l'Msuper ho in effetti provato l'ebrezza dei 35 :D ..ma ero ben al di sotto dei suoi limiti.

Direi più che altro che ci sono persone che vogliono correre con le ruote oltre il necessario.

Parliamo di accelleratori di andatura ? ...più di 25 non di dovrebbero andare. .. in tema di mobilità urbana ..(no tax)

Poi c'è chi non ha paura di cadere perchè è fatto di acciaio e altri metalli resistenti e ha una forte propensione "sportiva" ; allora dovrebbe sfruttare i mezzi a tali velocità fuori da ambito urbano/cittadino  .. dovrebbe essere una categoria a parte.(targa bollo ...tasse)

Straquoto

Edited by MaxMi
  • Upvote 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now


×