Frankman

Italian Discussion Group

750 posts in this topic

Posted (edited)

4 hours ago, Bert08 said:

 

 

Ciao! puoi spiegare meglio? Hanno scritto gli altri in merito a cosa?

Esperienze con i vigili ne sono state riportate?

Qualche esperienza è stata riportata (anche su dei quotidiani).

Poichè teoricamente è un veicolo il cui uso non è ancora normato, è usabile solo dove il codice della strada non vige (quindi nelle aree private).

Prendendo in considerazione la normativa per segway (che, viste le similitudini tra segway ed uniciclo, potrebbe essere comprensiva anche del nostro mezzo) potrebbe essere possibile utilizzarlo su piste pedonali e ciclabili (max 6km su piste pedonali e max 20 per le ciclabili)...

 

il problema sorge quando gli organi di controllo applicano l'una o l'altra possibilità...in base alla prima non si potrebbe girare nemmeno in un parco..con la seconda si potrebbe ma sono vietate le strade....

Edited by LILLO
0

Share this post


Link to post
Share on other sites

@ bert08

qui sopra si è parlato sia di come evitare cadute causa superamento dei limiti, sia come comportarsi per strada considerando che l’uso del mezzo sarebbe vietato fuori dalle aree private.

ciao

0

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ninebot one E+ cavalletto:

qualcuno lo usa?

andrebbe posizionato davanti i dietro (io dietro ho il manico del trolley)?

con le pedane base quando curvo stretto tocco per terra: può succedere anche col cavalletto?

grazie

0

Share this post


Link to post
Share on other sites

@Bert08 @LILLO ...dimenticavo... benvenuti.:D

Vedo che siamo tornati a parlare di cut-off, .... tocco ferro ...

Non esiste a quello che ricordo una legge segway ...solo la famosa lettera del ministero dei trasporti. L'altro giorno ero in un panificio e un operaio di quelli che stanno posando la fibra ottica mi vede e mi dici a bei quei cosi ..ma vedrai ..ora stan parlando obbligarvi a fare assicurazione ..:blink1:..non gli ho chiesto le sue fonti :D

Ovviamente siamo un po ostili a questo tipo di obbligo ...ma pensando ad un amico che qualche giorno fa su pista ciclabile con k16s è sta colpito duramente da un'auto facendo un bel volo  ... forse non han tutti i torti.

comunque proprio  paio di giorni fà ho avuto occasione di provare il suo ks k16S, bello ... "fra le gambe" mi ricorda un pò il ninebot e+, ma ovviamente poi è altra cosa. .

 

0

Share this post


Link to post
Share on other sites

@gianni  hai il trolley? Come ti trovi, e' cosi' comodo? (...io sto facendo senza per adesso)

 

0

Share this post


Link to post
Share on other sites

Posted (edited)

6 hours ago, Berus said:

@Bert08 @LILLO ...dimenticavo... benvenuti.:D

Vedo che siamo tornati a parlare di cut-off, .... tocco ferro ...

Non esiste a quello che ricordo una legge segway ...solo la famosa lettera del ministero dei trasporti. L'altro giorno ero in un panificio e un operaio di quelli che stanno posando la fibra ottica mi vede e mi dici a bei quei cosi ..ma vedrai ..ora stan parlando obbligarvi a fare assicurazione ..:blink1:..non gli ho chiesto le sue fonti :D

Ovviamente siamo un po ostili a questo tipo di obbligo ...ma pensando ad un amico che qualche giorno fa su pista ciclabile con k16s è sta colpito duramente da un'auto facendo un bel volo  ... forse non han tutti i torti.

comunque proprio  paio di giorni fà ho avuto occasione di provare il suo ks k16S, bello ... "fra le gambe" mi ricorda un pò il ninebot e+, ma ovviamente poi è altra cosa. .

 

:) Grazie per il benvenuto. 

Hai ragione, leggi o normative non esistono ancora ma "indicazioni operative" invece si.

Sebbene non abbiano la valenza di normativa sono una linea guida a cui riferirci (tanto noi come le forze dell'ordine). Io ne ho lette due, una della città di Torino ed una pisana ed entrambe, nella massima ragionevolezza, chiedono di attenersi proprio alle regole che già conosciamo. 

In una delle due circolari si specifica che ogni comune potrebbe aver emanato direttive precise per regolare questo tipo di mezzi di locomozione (per cui è sempre bene informarsi cercando documenti relativi alla propria regione/città) ma, in linea di massima, è valido ciò che sappiamo già tutti. 

Per quanto riguarda l'obbligo di assicurazione, io sono d'accordo. Dovremmo tutelare gli altri ed essere tutelati, mentre usiamo il nostro mezzo. Se a questo aggiungiamo che, da preventivi fatti personalmente in assicurazione, questo tipo di polizze potrebbe avere prezzi intorno ai 60 euro.......io la penserei così: spesi tutti questi soldi per la ruota.....alla fine 60 euro in più.....basta poter circolare liberamente,no??????

Edited by LILLO
0

Share this post


Link to post
Share on other sites

Posted (edited)

Vorrei intervenire nelle ultime discussioni dicendo solo due cose:

1) Il trolley, a parer mio, è indispensabile. Io porto la mia ruota accesa e col trolley tra i banchi del supermercato o nei negozi. Una comodità assoluta.

2) Potendo scegliere, meglio circolare sul marciapiedi che su strada così non c'è  il rischio di venire arrotati dalle macchine. Ovviamente non si può pretendere di andare a 30km/h tra i pedoni senza essere notati e poi..... :( sanzionati.   

Edited by Frankman
2

Share this post


Link to post
Share on other sites

@Frankman @LEO_LEO ho il trolley sempre davanti agli occhi e non riesco a convicermi ad installarlo :efee8c29ce: ..ho pure il pacco 260wh da aggiungere ...e anche quello è fermo li da mesi :efee96588e:...pesa :D

@LILLO ..si è vero ogni comune avrebbe facoltà di regolamentare ... ma fino ad ora hanno avuto eco solo quelle città che han deciso di proibirli esplicitamente.

0

Share this post


Link to post
Share on other sites

Posted (edited)

Ciao a tutti, volevo inserirmi anch'io nella discussione sulla legalità dell'uso della monoruota in Italia.

Come sapete, io l'utilizzo in Francia, dove siamo molto più fortunati in quanto siamo definiti dei pedoni e quindi abbiamo l'autorizzazione di usarla sui marciapiedi (se poi ogni tanto facciamo una capatina in una pista ciclabile nessuno dice granché...:rolleyes:)

Volevo avere una risposta chiara da una polizia cittadina e così qualche tempo fa ho scritto una mail al comune di Aosta (di cui sono originario), luogo dove mi sarebbe piaciuto usare la ruota durante uno dei (rari!) periodi di vacanza che ancora mi capita di passarci.

 

Ecco la prima risposta (ad una semplice richiesta di poter usare la monoruota in cittá):

 

Buongiorno,

in merito alla richiesta di informazioni relativamente al mezzo di trasporto elettrico "monoruota", comunico che lo stesso è considerato dal CdS un "acceleratore di andatura" e che pertanto non ne è consentito l'uso in tutte le parti costituenti strada pubblica (quindi anche marciapiedi), ma solo all'interno delle proprietà private (art. 190 comma 8 e 9 CdS, sanzione di Euro 21.00 ai sensi dell'art. 190 comma 10 CdS). Inoltre, qualora la monoruota superi la velocità di 6 km/h,è considerato alla stregua di un ciclomotore per cui può circolare sulla pubblica via solo se targato ed assicurato ed il conducente deve essere munito almeno di patente categoria AM (ciclomotori).

Distinti saluti

Ispettore Capo di P. L.  (Segue firma)

 

Al che, non arrendendomi così rapidamente, ho replicato quanto segue (appropriandomi di vari scritti ed argomenti trattati anche su questo forum, che considero validi per sostenere la ns. causa)

 
La ringrazio della sua risposta, anche se purtroppo negativa, ma vorrei chiederle un’ulteriore valutazione a seguito di quanto ho potuto trovare nelle mie ricerche su questo argomento: Come esempio le vorrei citare il solo mezzo simile, che si basa sugli stessi principi di funzionamento della monoruota e che dispone di una sua normativa, il Segway. (utilizzato anche dalle polizie municipali di alcune citta italiane). La Circolare prot. N. 0026702 del 20/03/2007 del Ministero dei Trasporti, Dipartimento dei trasporti terrestri, comunica infatti che il Segway, per le proprie caratteristiche costruttive e di destinazione d’uso, non rientra tra gli acceleratori di andatura di cui ai commi 8 e 9 dell’art. 190 del CdS, in quanto è un mezzo non funzionante a propulsione esclusivamente muscolare (esattamente come la monoruota). La circolare precisa inoltre che può circolare su marciapiedi, aree pedonali e piste ciclabili, nel rispetto delle normative diffusamente spiegate nella circolare.
Avrei trovato anche delle interessanti obiezioni a voler considerare la monoruota alla stregua di un ciclomotore, in quanto a leggere attentamente la direttiva 92/61/CEE del Consiglio, del 30 giugno 1992,  relativa all'omologazione dei veicoli, questa parla chiaramente di veicoli a motore a “2 o 3 ruote…”, non comprendendo quindi, in senso strettamente legale, il suddetto mezzo…

 

Segue la risposta:

 

La circolare ministeriale da lei citata, se pur utilizzata dai vari costruttori di questi mezzi per pubblicizzarli come utilizzabili su strada pubblica, non supera quello che è il dettame del codice della strada per cui, a tutti gli effetti, per il CdS il suo monoruota è considerato a tutti gli effetti un acceleratore di andatura. Come da lei già indicato nella richiesta di informazione, il suo veicolo non essendo classificato (al pari dello Segway e di altri mezzi analoghi) tra i veicoli omologati per la circolazione su strada pubblica per cui non posso -e me ne rammarico anch'io, mi creda- che confermare quanto già indicato.

Il paragone con il ciclomotore -pur giustamente improprio- era per chiarire che, per il codice della strada italiano, qualunque veicolo con propulsione elettrica che non coadiuva la motricità derivante dalla propulsione umana è da questi paragonato ad un veicolo e pertanto, per poter essere utilizzato sulla strada, necessita possedere tutti i requisiti indispensabili (luci, targa, avvisatore acustico, ecc.), a meno che non rientri nella casistica della potenza inferiore ad un kw e che sviluppi una velocità massima pari a sei km/h, per cui sarebbe considerato come un "giocattolo" e potrebbe circolare -ma solo sui marciapiedi o nelle zone pedonali (da non confondere con le zone a traffico limitato, ove comunque è presente traffico veicolare) purché la circolazione pedonale non sia intensa. Ad esempio, la cosiddetta bicicletta a "pedalata assistita" per essere considerata una bicicletta a tutti gli effetti non deve disporre di acceleratore al manubrio che la trasforma in un ciclomotore. Pur nella consapevolezza di non averle dato le notizie che sperava ricevere -ma nulla ne posso- le porgo nuovamente distinti saluti.

 

Al che, ho (almeno per ora) definitivamente sotterrato l'idea di portare la ruota nelle mie valli natie...:crying:

 

Edited by FULspeed
3

Share this post


Link to post
Share on other sites

Posted (edited)

Se non si sbrigano a normarlo sarà sempre più un problema.

Sempre più perché la dimestichezza acquisita e la comodità me lo fanno usare tutto il giorno e quindi il rischio che mi fermino aumenta. 

Per quanto riguarda la maniglia trolley è molto utile.

Io non entro nei negozi perché in fin dei conti è una ruota e non vorrei che facessero obiezioni.

Tuttavia per attraversare certe strade dove devo scendere (non lo faccio sempre) pur “ballerino” (non è fisso e integrato come quello del gotway) è molto utile.

Inoltre dietro ci attacco un astuccio con:

la famosa circolare :-) - specchietto da polso - torcia con luce anteriore posteriore e campanello - 2 altri campanelli analogici (uno è di una Vélib’ di Parigi che mi ha regalato un meccanico <mi piace il suono vintage> ) - lucchetto.

 

IMG_0211.HEIC

Edited by gianni
0

Share this post


Link to post
Share on other sites

Posted (edited)

Se non si sbrigano a normarlo sarà sempre più un problema.

Sempre più perché la dimestichezza acquisita e la comodità me lo fanno usare tutto il giorno e quindi il rischio che mi fermino aumenta. 

Per quanto riguarda la maniglia trolley è molto utile.

Io non entro nei negozi perché in fin dei conti è una ruota e non vorrei che facessero obiezioni.

Tuttavia per attraversare certe strade dove devo scendere (non lo faccio sempre) pur “ballerino” (non è fisso e integrato come quello del gotway) è molto utile.

 

IMG_0213.PNG

Edited by gianni
0

Share this post


Link to post
Share on other sites

Dimenticavo che il trolley mi è anche utile per mettere il nipote a cavallo della ruota e guidarlo da dietro :-)

 

IMG_0212.JPG

1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Posted (edited)

@gianni  :D:D:Dbellissima la foto con tuo nipote! sarà un futuro corridore su ruota, già si vede!!!!

@FULspeed teoricamente, la maggior parte dei nostri motori non supera il kilowatt.....o sbaglio??????

 

 

 

 

 

Edited by LILLO
0

Share this post


Link to post
Share on other sites

No, in effetti non dovrebbero superarlo, il KW ( la mia si... ), ma 6 km orari max sono proprio da giocattolo...

0

Share this post


Link to post
Share on other sites

Posted (edited)

beh...alla fine, sui marciapiedi potrebbe anche essere giustificato....calcolando che spesso trovi le vecchiette che vanno a 2 all'ora....e che se le sorpassi si spaventano anche (magari spostandosi e cadendo)....6 km/h sarebbe anche buono....il fine principale, secondo me, sarebbe essere autorizzati ad andare su strada...quello sarebbe il salto di qualità! andrebbe usato come giocattolo sui marciapiedi, è vero.....ma per il resto no.....allora sì che sarebbe usato come mezzo di trasporto vero e proprio e sarebbe un piacere! 

io sono fiducioso per il futuro...alla fine il KW si potrebbe non superare (comunque avendo una ruota potente per le salite), la velocità è impostabile, molti hanno anche la luce...mancherebbe il clacson....ma per tutti gli altri elementi ci potremmo essere.....in più una piccola assicurazione...

lo spero vivamente!!!! :rolleyes::rolleyes::rolleyes:

Edited by LILLO
0

Share this post


Link to post
Share on other sites

bah, io vado poco su strada, giusto dove necessario perche' il marciapiede e' troppo stretto, anzi, quando ci vado mi sento un po' un "ospite", ma questo credo dipenda dalla mia ruota che arriva al max a 20 km/h: marciapiedi e vie ciclo-pedonali le trovo piu' adatte

0

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io utilizzo la ruota da circa un anno su marciapiedi, strade pubbliche e ciclabili. Incrociando le dita per adesso a Roma sono molto tolleranti. Sono stato fermato un paio di volte (vigili e Polizia) ma sempre per avere informazioni sulla ruota, quanto costa, quanto fa etc etc. Probabilmente il fatto di essere ancora in pochi ci aiuta.

 

0

Share this post


Link to post
Share on other sites

Posted (edited)

Sono speranzoso,forse qualcosa aiuterà gli amanti del monociclo elettrico.

Noto che tra gli adolescenti gli EUC non prendono molto piede . La maggioranza delle persone che li usano sono al di sopra dei 30 anni. Forse perchè è un mezzo tranquillo che non supera mediamente i 30km/h ed i giovanissimi, si sa, amano la velocità. A tutti noi è capitato il ragazzino che ci chiede subito:" ma quanto fa?".   Per tanti di loro è sicuramente più interessante il veloce motorino per poter sfrecciare tra le auto e primeggiare tra gli amici.  Ed allora quei pestiferi ragazzini continuino pure ad interessarsi ad altre tipologie di mezzi più prestanti e rumorosi, ciclomotori, motocicli, quadricicli truccati ecc. ecc. (guidati poi in modo tanto indisciplinato e pericoloso da costringere le autorità e gli amministratori locali ad emanare giuste ordinanze restrittive) .

Per noi ben venga l'EUC da 20-30km/h al massimo. Saremo pochi, tranquilli signori appassionati di uno strano aggeggio che, per utilità o svago, agilmente, silenziosamente ed in piena libertà si muove tra le persone senza arrecare scompiglio e disappunto......e senza necessità di divieti così severi da farcene passare la voglia.

Edited by Frankman
0

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao ragazzi,

sapete dove reperire il pulsante di accensione per EUC ? Il mio è un IPS121.

Sono tutti standard ? Basta un normale negozio di componenti elettronici ?

Ieri mi sono accorto che si era sollevata una parte della parte metallizzata del pulsante, questa mattina ho preso tronchesino per tagliarla in modo che non desse fastidio ma non veniva via, allora ho sollevato ed è venuto fuori tutto il cappuccio del pulsante. Purtroppo non è come quelli della tastiera del PC che premendolo torna a posto.

 

0

Share this post


Link to post
Share on other sites

@fabio70mi, non conosco il tipo specifico usato sul IPS121. Di solito sono comuni interruttori o pulsanti ad una via, cioè i fili sotto sono solo due.  Per sostituirlo devi svitare la ghiera che lo fissa da sotto il pannello. Una volta smontato, te lo porti con te e credo che ne puoi trovare uno simile in un buon negozio di ricambi elettronici. Diversamente su Aliexpress lo trovi di sicuro.

Edited by Frankman
0

Share this post


Link to post
Share on other sites

@fabio70mi...se le specifiche sono quelle base, magari potresti fare il figo e metterci il pulsante a chiave images.jpg.27afcdaa65db7ecfa305d431d392bf04.jpg

0

Share this post


Link to post
Share on other sites
9 minutes ago, Frankman said:

@fabio70mi, non conosco il tipo specifico usato sul IPS121. Di solito sono comuni interruttori o pulsanti ad una via, cioè i fili sotto sono solo due.  Per sostituirlo devi svitare la ghiera che lo fissa da sotto il pannello. Una volta smontato, te lo porti con te e credo che ne puoi trovare uno simile in un buon negozio di ricambi elettronici. Diversamente su Aliexpress lo trovi di sicuro.

Penso sia a una via, ma ha uno o due led (verde carico, rosso scarico). Unico modo su questo EUC per conoscere lo stato della batteria

0

Share this post


Link to post
Share on other sites

@fabio70mi se non trovi il suo ricambio specifico, puoi sempre usare un generico interruttore o pulsante e poi collegare a parte i led. Sicuramente ci saranno fili indipendenti anche se montati nello stesso interruttore, due per l'accensione ed altri tre o quattro per i led o il led bicolore. Se puoi, manda qualche foto dopo che lo hai smontato. 

0

Share this post


Link to post
Share on other sites

Comunque se introducessero l'assicurazione per il monociclo dovrebbero farlo anche per la bicicletta! i 20 km/h si superano agevolmente pedalando!

1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!


Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.


Sign In Now