Frankman

Italian Discussion Group

750 posts in this topic

@Frankman concordo che dobbiamo per primi esserne convinti ma anch'io a Napoli mi preoccuperei poco dei vigili :-)

Da me a Conegliano quando li incontro si girano e fanno finta di non vedermi (forse perché non saprebbero neanche cosa scrivere nel verbale).

Qui a Parigi è tutto ben normato e piuttosto a breve obbligheranno alla velocità Max di 25kmh. Gli apparati dovranno essere bloccati già dalla casa produttrice e le App non dovranno (dovrebbero) poterle sbloccare.

ciao

0

Share this post


Link to post
Share on other sites

Oggi mi sono fatto 3 ore col GW Super 3 680. Un bel attrezzo con tutto integrato.

Una buona autonomia e molto stabile.

Nonostanteni 18 pollici della ruota nel pavè grosso va tenuto molto saldo fra le gambe.

Il mio Ninebot 9 in confronto dopo mi è sembrato un giocattolo anche poco stabile.

In chiusura ho provato il mostro. Il 2400 ha bisogno di 18 ore per la ricarica ...

Solo pochi metri ma alla fine per poco entravo direttamente in negozio senza aprire la porta: non è facile da fermare con la massa  che ha :-(

gianni

 

 

 

IMG_6995.PNG

0

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ecco un altro paio di foto estratte dal video

IMG_6996.PNG

IMG_6997.PNGUltima

0

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao a tutti, ci sono anch'io.

Sono Giorgio da Mantova.

Giovedì ho provato per la prima volta la mia ruota cinese e forse oggi tolgo le rotelle.

Ho visto per la prima volta una ruota 15 mesi fa a Barcellona e mi sono subito innamorato, della città e del'EUC. Quest'anno me lo sono fato regalare per Natale.

Ci ho messo un po' a decidermi e poi ho optato per un entry level probabilmente clone di un clone di un clone ...

Comunque ho imparato ad apprezzare i modelli di marca, che al momento non mi posso permettere.

Finalmente ho scoperto il topic in italiano, direi al momento giusto, ed eccomi qui.

A Mantova, finora, mi è capitato di incrociare una volta una ruota pottata da una ragazza e, se vale, un turista con mini Pro.

Ciao e a presto, Giorgio

1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao @giorgio ,come prima ruota una cinese va benissimo, ma togli le rotelle, ti rallentano la ruota e nn ti fanno trovare l'equilibrio ...e prob. sara' un mezzo casino salirci agli inizi ?

0

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao @Giorgio,

benvenuto tra noi e tanti auguri per il tuo regalo di Natale. Dice bene Leo_Leo, vedrai appena tolte le rotelline, incomincierà il vero divertimento.

Se puoi posta qualche foto della tua ruota.

Facci sapere dei tuoi progressi, per qualsiasi consiglio o domanda ti risponderemo con piacere.

A presto,

Franco.

0

Share this post


Link to post
Share on other sites

Benvenuto.

Un consiglio relativamente alla sicurezza (sono esperto e già decorato < ingessato): leggi le caratteristiche e i limiti della tua ruota e rispettali.

Principalmente: occhio alla pressione, piano con le batterie sotto al 50% di carica e soprattutto non raggiungere e superare la velocità massima.

i suoni di avviso o il tilt back non sempre si sentono o sono sufficienti a non farti andare oltre.

all'inizio poi fasciati caviglie e  malleoli ... :-)

Fai anche pochi metri (2/300) ma ogni giorno o più volte al giorno e quando ne avrai fatti 50 di km ti accorgerai che stai già andando in giro con sicurezza.

gianni

0

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao, ho seguito i vostri consigli e tolte le rotelle.

In un'oretta sono arrivato a staccarmi dal corrimano (sto provando in una pista di pattinaggio) e a percorrere quasi un mezzo giro della pista, poi è sopraggiunto il buio.

Malleoli distrutti, per i limiti credo di essere ancora ben lontano!

Relativamente alla pressione, effettivamente ho notato, gonfiando per la prima volta, una maggiore maneggevolezza (anche con le rotelle) ma una minore stabilità.

Allego foto della ruota ancora con ancora le rotelle (per un ultracinquantenne mi pare ganza!).

Ciao

20170108_150907.jpg

0

Share this post


Link to post
Share on other sites

beln che look :lol:   ...si' anche a me pare che con la gomma meno gonfia sia piu' stabile ma piu' duro a correggere, se ti gia' staccato allora e' solo questione di pratica, io l'ho fatta nel parcheggio sotterraneo di un supermarket :rolleyes:

0

Share this post


Link to post
Share on other sites
On 5/1/2017 at 10:45 PM, gianni said:

Oggi mi sono fatto 3 ore col GW Super 3 680. Un bel attrezzo con tutto integrato.

Una buona autonomia e molto stabile.

Nonostanteni 18 pollici della ruota nel pavè grosso va tenuto molto saldo fra le gambe.

Il mio Ninebot 9 in confronto dopo mi è sembrato un giocattolo anche poco stabile.

In chiusura ho provato il mostro. Il 2400 ha bisogno di 18 ore per la ricarica ...

Solo pochi metri ma alla fine per poco entravo direttamente in negozio senza aprire la porta: non è facile da fermare con la massa  che ha :-(

gianni

 

 

@gianni mitico col monster ! ehh con i suoi 29 kg deve avere una bella inerzia !

non posso che concordare su msuper v3, è molto facile abituarcisi.

@Giorgio Benvenuti :) ..e buon divertimento

0

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao,

Oggi terza uscita sulla ruota (seconda senza rotelle).

Mi sono esercitato facendo giri della pista di pattinaggio e otto.

Le curve a sx mi vengono meglio di quelle a dx. Immagino che sia normale all'inizio.

Una sola caduta, dopo essermi fermato un po' ho provato a risalire dimenticandomi di accendere la ruota e sono finito a gambe all'aria. A qualcuno è mai successo?

Ah, anche se mi pare di cominciare a padroneggiare la tecnicaper portare la ruota, non riesco assolutamente a salirci senza appoghio. Quslche consiglio?

Forse domani affrontò la ciclabile.

Grazie a tutti dei benvenuto, ciao

0

Share this post


Link to post
Share on other sites

Anch'io all'inizio giravo solo a sx.

Ho provato anche la rutota "libera" ma a 30kmh ....

Per salire: il destro nella pedana, inclini per avanza e contemporaneamente col sinistro spingi per terra come fossi su un mono pattino.

anche 3/4 spinte se serve e poi tiri su anche il sx sulla pedana.

ciao

gianni

0

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

@Giorgio

11 hours ago, Giorgio said:

ho provato a risalire dimenticandomi di accendere la ruota e sono finito a gambe all'aria

 

Altrochè, accidenti !!!   Io l'ho anche spenta mentre ero ancora sopra !!!

Per la partenza senza appoggio guarda questo video:

 

0

Share this post


Link to post
Share on other sites

si, confermo,anche io mi sono riferito ai video che ti ha segnalato @Frankman ,mi sono trovato molto bene,quel tipo nn lo sa ma  e' stato il mio mentore virtuale di riferimento, per il girare da una parte meglio che dall'altra, per me gli otto sono la cura migliore :) 

0

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao a tutti,

partite e vi fermate con lo stesso piede ogni volta,

o riuscite a partire/fermarvi anche con il piede opposto ?

Vi capita quando dovete fermarvi di mettere giù il piede quando non siete ancora fermi e vi fermati quindi con una rotazione attorno al piede a terra ?

Fabio

0

Share this post


Link to post
Share on other sites

@fabio70mi

Di solito parto e mi fermo sempre con lo stesso piede (destro fisso sul pedale), però se voglio riesco ad invertirli.

Si, mi succede a volte di ruotare intorno al piede a terra.

 

0

Share this post


Link to post
Share on other sites

...stavo pensando, e se ci inventassimo un circuito da delimitare con conetti, bicchieri di plastica o altro, con misure e distanze prefissate, si potrebbe fare una specie di gara a distanza a tempo sul giro (o su 3 o non so quanti), in questo modo potremmo esercitarci a migliorare la guida e nello stesso tempo capire le caratteristiche delle nostre ruote, qui un esempio di come potrebbe essere, prima parte in rosso e seconda in viola/blu:

trac.png

0

Share this post


Link to post
Share on other sites

Leo non male l'idea.  Certo, come dici tu, si  potrebbe codificare un percorso con ostacoli e caratteristiche standard in modo da poterlo riprodurre ovunque ed avere così la possibilità di valutare il proprio livello di abilità in confronto con altri. Bisogna studiarlo un pò. Perchè non inizi a buttar giù qualcosa? Poi mi fai sapere.

0

Share this post


Link to post
Share on other sites

@Frankman ...ma come, il grafico soprastante non e' abbastanza esauriente? :roflmao:

...ok, cerchero' di farlo un po' piu' presentabile, mi tocchera' scaricare qualche cad free, se vi viene in mente qualche idea da inserire nel percorso...

0

Share this post


Link to post
Share on other sites

@LEO_LEO Si, certo che va bene. Io intendevo dirti di farlo per bene (non solo abozzato) e completarlo con le misure esatte. Ovviamente bisogna testare sul campo le misure adatte per lo slalom. Si potrebbero codificare delle misure via via decrescenti e altre difficoltà crescenti in modo da definire dei circuiti standard tipo rosso, blù e nero (come le piste da sci). E chi ti dice che poi la tua idea non possa diventare un riferimento internazionale?  Ai prossimi campionati mondiali di EUC si  potrebbe leggere: " ... i concorrenti si esibiranno, per la categoria junior, su un circuito Leorosso ed i senior su uno Leonero ... "  :D:D:D

Poi, una volta che lo hai definito, ognuno di noi lo potrà provare e magari suggerire eventuali modifiche o variazioni.

Se viene bene lo presentiamo sulle pagine internazionali di questo forum. Eh? Che te ne pare?

Edited by Frankman
0

Share this post


Link to post
Share on other sites

Oggi sono stato dall'importatore Seagway per prendere un carica batteria.

Mi ha detto che per quello a due ruote organizzano degli slalom utilizzando le stesse bandierine delo sci.

Se possono le piantato, diversamente hanno una pedana sottile ma con una grande base.

gianni

0

Share this post


Link to post
Share on other sites

Per lo slalom, la cosa più semplice che mi viene in mente (perlomeno in gare non ufficiali) sono dei bicchieri di plastica pieni d'acqua.

Poi, nel circuito Leonero, ci metterei la prova del gradino ed anche uno zerbino di quelli a pelo alto che, come sapete, sono molto difficili da superare. :w00t2:

0

Share this post


Link to post
Share on other sites

Per il gradino, il prob e' che sia standard, quindi o  si usa un qualcosa tipo un pallet, ma e' un po' ingombrante, oppure si puo' pensare di inserire un ostacolo da saltare senza toccarlo, tipo un manico di scopa o un travetto di legno di dimensioni ...Leomologate ?

0

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!


Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.


Sign In Now